Sayl

La poltrona Sayl di Herman Miller, designer Yves Béhar, offre le seguenti caratteristiche tecniche salienti:
Il supporto è modellato direttamente nel materiale 3D Intelligent™ dello schienale.Il supporto è maggiore nelle zone in cui serve (sacrale, lombare e della colonna vertebrale) e minore altrove, per maggiore libertà di movimento.La struttura Y–Tower™ che contraddistingue questa sedia fornisce i punti di collegamento per le sospensioni dello schienale, costituendo inoltre la base del particolare arco della sedia, che riflette la curvatura della colonna vertebrale. Lo schienale supporta lo spazio transitorio tra la zona toracica e lombare e tra quella lombare e sacrale.I “punti cerniera” consentono a queste zone di flettersi e adattarsi a ciascun individuo, supportando la salutare rotazione in avanti del bacino.L’involucro di base della sedia da lavoro imbottita imita le sospensioni 3D Intelligent™, garantendo un sano equilibrio tra supporto e libertà di movimento.Il supporto lombare opzionale per la sedia da lavoro imbottita dà la possibilità di apportare regolazioni in un intervallo di 10 cm. L’ArcSpan™, la struttura dei braccioli e il meccanismo tilt sono fusi in un unico pezzo triangolare, la cui solidità riduce i materiali richiesti e il peso della sedia.I braccioli regolabili solo in altezza si muovono verticalmente con un estensione di 10cm. I braccioli interamente regolabili hanno un movimento verticale, avanti – indietro, interno - esterno.